mercoledì 29 febbraio 2012

La settimana delle parole. Mercoledì.

  Premesse qui.  "Antologia"  qui.
Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te. 
[Jim Morrison]
 Do not run away in search of freedom when your biggest prison is within you.

lunedì 27 febbraio 2012

La settimana delle parole. Una piccola antologia

Dopo le premesse, ecco una piccola antologia creata da tutti noi e in continua crescita. 
Che sia d'ispirazione per molti!

Le parole di LUNEDI'
Mantieni i tuoi pensieri positivi
Perché i tuoi pensieri diventano parole

Mantieni le tue parole positive
Perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
Perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
Perché le tue abitudini diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
Perché i tuoi valori diventano il tuo destino.

La settimana delle parole. Lunedì.

Buongiorno! Inizierò questa settimana dedicata alle parole con una citazione di una persona che ho sempre considerato un esempio da seguire nelle scelte di vita, nei comportamenti. Gli ideali della nonviolenza, della disobbedienza civile, dell'anarchia diversa, pacifica ma tenace, della semplicità delle buone azioni sono un faro per me, mi aiutano a navigare i miei mari. E la positività, che è fondamentale in ogni momento e in ogni circostanza della nostra vita. Le parole che seguiranno dovrebbero diventare un mantra della mia esistenza. Le metto qui, in questa mia bacheca virtuale sperando che possano essere d'ispirazione e di conforto anche per voi.

Mantieni i tuoi pensieri positivi
Perché i tuoi pensieri diventano parole
Mantieni le tue parole positive
Perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
Perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
Perché le tue abitudini diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
Perché i tuoi valori diventano il tuo destino.

[Mahatma Gandhi] 

in originale:
“Keep your thoughts positive because your thoughts become your words.
Keep your words positive because your words become your behavior.
Keep your behavior positive because your behavior becomes your habits.
Keep your habits positive because your habits become your values.
Keep your values positive because your values become your destiny.”
...

E ora veniamo alla parte pratica di questa iniziativa. Ammetto di non essere brava nell'organizzare cose ed è anche la mia prima volta. Ho pensato che una dedizione collettiva a un argomento comune potrebbe essere proficua e piacevole e la condivisione è sempre un valore aggiunto. I miei post giornalieri potrebbero fungere da contenitori delle vostre selezioni di parole belle che fanno riflettere, che ispirano, che mettono in moto dei processi creativi. Che ve ne pare dell'idea? Lasciatemi i link dei vostri post, ci penserò io a inserirvi in questa specie di piccola antologia. L'argomento è libero. 
Vi lascio il solito piccolo banner (linkandolo magari a questo post) per chi volesse diffondere la voce:

 

 Vi aspetto. Buon inizio di settimana!

domenica 26 febbraio 2012

sabato 25 febbraio 2012

venerdì 24 febbraio 2012

Terzo blog-pleanno (con discorso)

  455117949_883f2522e2_o_3Riflettevo quanto l'ispirazione giusta e i buoni esempi possano allargare gli orizzonti e migliorare la vita a chi legge, chi si fa coinvolgere. Io personalmente ringrazio di cuore chi lo fa, senza chiedere nulla in cambio, solo per la semplice volontà di migliorare un pò il mondo un post per volta.

Ringrazio gli artisti (fotografi, illustratori, ecc) che mettono a nostra disposizione la loro arte della quale ci nutriamo, che ci fa emozionare, che ci ispira e che ci coinvolge. E il bello si espande a macchia d'olio...

Ringrazio gli artigiani che ci mostrano come l'abilità non sia solo un talento innato ma anche una competenza che si può raggiungere con la volontà e la pratica e ci rendono partecipi del processo creativo che arricchisce anche noi. Ringrazio i creativi che danno l'esempio, che ci insegnano ad usare le mani e ad affinare il gusto. Sempre.

Ringrazio i cuochi e gli appassionati di cucina che ci offrono le loro ricette e i loro trucchi e grazie a loro tutti noi diventiamo un pò più ispirati in cucina.

Ringrazio le mie colleghe mamme che generosamente condividono il loro privato. Ogni esperienza ci fa crescere, anche quelle altrui. In questi tre anni ho conosciuto tante mamme, tante sono diventate amiche, alcune le ho anche incontrate nella vita reale e ho trovato una solidarietà femminile come non mai.
Tra di voi ci sono un'infinità di tipologie:
mamme disordinate ma divertite e divertenti,
mamme salutiste che danno il buon esempio,
mamme artiste che si nutrono di fantasia,
mamme scrittrici che ci donano la bellezza delle parole,
mamme col pallino dell'educazione che ci insegnano ad insegnare,
mamme vegan che degli ideali fanno una bandiera,
mamme chiocce che amano senza riserve i loro figli (ma anche quelli altrui),
mamme Mamme che sono nate per questo ruolo,
mamme imprenditrici che ci insegnano un multitasking fattibile,
mamme polemiche e agguerrite che devono cambiare il mondo un figlio alla volta,
mamme che non vorrebbero fare altro nella vita che quello che fanno e mamme in perenne conflitto con se stesse e il mondo.
Poi le mamme che portano avanti progetti ambiziosi e altre che sono felici di accudire i loro cuccioli e non chiedono di meglio. Mamme che lavorano, che si fanno in quattro, che ci mettono cuore e impegno, che creano connessioni umane di una forza sorprendente. Sono felice di far parte di questo mondo.
Ringrazio quelli che hanno voluto dire la loro, nel bene e nel male, trasmettendo positività e volontà di migliorare. 

E ora, dopo tre anni,  389 post e 370 persone al seguito (e senza pubblicità, senza aver tratto alcun profitto economico), non posso che essere grata per tutto questo. Grazie per chi mi segue e grazie a chi si fa seguire. Un abbraccio virtuale a tutti voi! :)

PS. 
1. Il mio primissimo post, il 24 febbraio 2009.
2. A breve un giveaway di compleanno.

La settimana dei colori... GIALLO / ARANCIONE

Lunedì BLU, martedì TURCHESE, mercoledì VERDE, mercoledì GRIGIO
oggi GIALLO/ARANCIO.

[soundtrack]

martedì 21 febbraio 2012

Un piccolo progetto che cerca adesioni

Dopo la settimana dei colori, lunedì inizierò la settimana delle parole. Non so più cosa inventarmi per costringermi ad una certa regolarità nel mantenimento di questo blog (gli altri sono dimenticati e sepolti sotto un vasto strato di polvere). Di che si tratta? Colleziono da sempre belle parole (altrui, visto che non sono in grado di scriverne da me) e questa è la volta buona per sceglierle, riassaporarle, dar loro nuova vitalità. E lasciarmi ispirare...

Chi mi tiene compagnia per questo piccolo progetto? Potete postare dei brani letterari, frammenti di poesie, citazioni con o senza immagini. E' bello condividere il bello...

Un esempio. Dedicato a tutti i viaggiatori (nomadi e stanziali).

La settimana dei colori... TURCHESE

Ieri il B L U, oggi le tante sfumature del T U R C H E S E. Il domani di che colore sarà?

lunedì 20 febbraio 2012

La settimana dei colori... BLU

Posterò ogni giorno una selezione di immagini che m'ispirano, che mi fanno sentire bene. Il solo criterio è il colore. Chi vuole partecipare?

Per me oggi è:

domenica 19 febbraio 2012

Una domenica…

Per ricordarci questa nevicata fuori dal comune. E per guardare avanti, verso la primavera…
_1collage
_2collage

sabato 18 febbraio 2012

Oggi, 17 febbraio 2012: M'ILLUMINO DI MENO, giornata del risparmio energetico

Anche quest'anno abbiamo aderito alla campagna di sensibilizzazione M'illumino di meno, giunta all'ottava edizione, contro gli sprechi energetici e per la promozione dell'energia pulita. Ne abbiamo parlato un pò con i bambini, poi abbiamo spento simbolicamente tutte le luci ed elettrodomestici per un'ora e la favola serale l'abbiamo letta alla luce della candela...


venerdì 17 febbraio 2012

Il riciclo creativo…

...di un vecchio maglione dismesso e infeltrito. Ci servivano al volo un paio di scaldamuscoli per impedire che la neve s’intrufolasse negli scarponcini dell'arrampicatore infaticabile. Ed ecco fatto. Due gesti decisi ed ecco che le maniche del maglione diventano esattamente quello che ci serve – senza correre subito a comprarlo.

_1239b

sabato 11 febbraio 2012

Uccellini del nostro giardino

 Partendo dalle idee del post sulle mangiatoie per gli uccellini, anche noi abbiamo fatto le nostre Palle di Babbalù, abbiamo messo semi sui davanzali e abbiamo costruito varie mangiatoie rudimentali. Devo ammettere, cha da quando sfamiamo gli uccellini selvatici, si è creato un allegro viavai nel nostro giardino e quando non nevica e il tempo ci da tregua, c'è un incessante cinguettio... 

martedì 7 febbraio 2012

Mangiatoie per gli uccelli selvatici - idee e ispirazioni

L'inverno sta diventando veramente rigido con tanto di neve e ghiaccio e gli uccellini selvatici si trovano in grave difficoltà nel reperire cibo. So che questo mio post arriva un pò tardi ma ora è una questione di emergenza: se non abbiamo preparato delle mangiatoie all'inizio dell'inverno, facciamolo ora che è una questione di sopravvivenza per i piccoli pennuti. Ho raccolto una serie di idee in rete, spero che vi possano essere utili. La maggior parte dei link è in inglese, se qualcuno di voi dovesse avere dei problemi di comprensione, m'impegnerò a darvi una mano.
Come noterete, esistono diverse tipologie di mangiatoie: a casetta, tubolari, trasparenti, in plastica, in legno. Un'idea molto carina è quella di costruirla insieme ai nostri bambini utilizzando dei materiali ecologici (legni non trattati chimicamente e vernici non tossiche) e materiali di scarto (con un pizzico di fantasia si possono riciclare degli oggetti come bottiglie di vetro o plastica, pezzi di legno naturale, griglie di metallo). Sarà un'attività divertente e, soprattutto, educativo.

venerdì 3 febbraio 2012

La neve

E' arrivata anche qui.


Mi piace perchè mi riporta a quando ero piccola e da quelle parti non mancava mai la neve, da novembre fino a marzo. E andavamo a scuola anche quando c'era un metro di neve, anche quando le strade erano bloccate e dovevamo farci più di un chilometro a piedi. E ci divertivamo come matti, con i piedi ghiacciati e le mani arrossate. La neve faceva parte della quotidianità per un quarto dell'anno. A tre anni mio padre mi mise ai piedi un paio di sci minuscoli e mi buttò dalla cima della collina (ora mi viene il dubbio... mi voleva forse eliminare? :))  Dopo la scuola, tutti i bambini del vicinato tiravano fuori le slitte e si andava sulla collina dietro casa finchè non diventava buio e non eravamo tutti inzuppati di neve sciolta. Non ho cent'anni ma mica avevamo le tute termiche impermeabili che si usano ora! Non so, ma ripensandoci la neve fa parte di una specie di idillio invernale...

giovedì 2 febbraio 2012

mercoledì 1 febbraio 2012

White Noise II.

Matthias Heiderich: White Noise II. (2011):
ancora più sileziosa e ancora più diafana della serie precedente. Ma continua a piacermi...

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...