venerdì 3 febbraio 2012

La neve

E' arrivata anche qui.


Mi piace perchè mi riporta a quando ero piccola e da quelle parti non mancava mai la neve, da novembre fino a marzo. E andavamo a scuola anche quando c'era un metro di neve, anche quando le strade erano bloccate e dovevamo farci più di un chilometro a piedi. E ci divertivamo come matti, con i piedi ghiacciati e le mani arrossate. La neve faceva parte della quotidianità per un quarto dell'anno. A tre anni mio padre mi mise ai piedi un paio di sci minuscoli e mi buttò dalla cima della collina (ora mi viene il dubbio... mi voleva forse eliminare? :))  Dopo la scuola, tutti i bambini del vicinato tiravano fuori le slitte e si andava sulla collina dietro casa finchè non diventava buio e non eravamo tutti inzuppati di neve sciolta. Non ho cent'anni ma mica avevamo le tute termiche impermeabili che si usano ora! Non so, ma ripensandoci la neve fa parte di una specie di idillio invernale...

Mi piace la neve perchè cambia aspetto al paesaggio, alle cose. Tutto si ridimensiona e si espande, tutto cambia. Si creano dei paesaggi minimali, plastici, astratti e questo mi rende felice.

Mi piace la neve perchè cambia la nostra percezione del tempo e delle priorità. Ci fa rallentare, con la forza e questo, in questo mondo dai ritmi pazzi, è un bene. Camminiamo piano, rallentiamo, facciamo solo il necessario e la neve ci fa tornare la voglia di giocare, di costruire pupazzi di neve, di assaggiarla (la neve di oggi faceva schifo, non ha più il sapore di una volta :)

La verità? Lo ammetto, mi piace anche quando un pò di neve crea tutto questo scombussolamento che in effetti ha creato in giro per l'Italia. E' la mia anima anarchica che ne gode. Mi piace pensare che l'uomo, convinto di essere al di sopra della natura, possa andare un pò in crisi e farsi magari delle domande. Di ridimensionare la proprie pretese e diventare un pò meno superbo. M'illudo? Probabilmente si.

La neve di oggi per noi è stata: niente scuola, divertimento in due puntate (mattino e pomeriggio), una pausa silenziosa nel calduccio della casa, il fuoco acceso, andare a fare la spesa con lo slittino e guardare divertiti quelli che si ostinavano ad uscire in macchina per non "bagnarsi" di neve e guardarli avanzare goffamente sulle strade completamente trasformate. Ci è piaciuto. :)
[cappellino e scaldacollo fatti da me per la rospa con questa lana qua]
[nano di neve #1]
[nano di neve #2]
[un silenzio irreale, ogni bambino per conto suo, immerso nei propri pensieri - peccato che non succede spesso]
[agguerrito contro la sua povera madre]
[questo è il momento quando una persona sensata se ne sta a casa propria al calduccio. noi invece... ]

Ora mi dite di voi? :)

10 commenti:

Dreamy Melrose ha detto...

Io adoro la neve ^-^
In Liguria mi ricordo che certi inverni ce n'era proprio tanta nel mio paesello! Quando invece mi sn trasferita in Sardegna non l'ho più vista, ma in compenso avevo il mare!
Poi l'anno scorso ero in Estonia e in 4 mesi ne ho vista davvero tantissima, metri e metri, bufere di neve, piccoli fiocchi, ghiaccio..nn mancano nessuna tipologia :D ora invece sn a Pisa e proprio oggi sono andata nei dintorni a scattare qualche bella foto dei monti innevati.in attesa di andare in Liguria e vederne tanta :)
Bellissime queste foto.. :) anche io sn una che nn può restare chiusa in casa se fuori c'è da divertirsi con la neve ^-^

Enikő ha detto...

HÓEMBEREK SZIASZTOK!

singlemama ha detto...

leggere post come questi mi riporta al mio centro. amo la neve. ma tu hai trovato parole per vestire sensazioni che, seppur dentro di me, io non sapevo dire.

grazie

:*

Lo ha detto...

ecco i bimbi che giocano con la neve mi fanno fare pace con la neve :)

luby ha detto...

siete voi quelli sensati e non quelli che ho visto rintanati in casa tutto il giorno!!!
bravi!
cosi' si fa'!
io?
in giro con il mio pelosetto che se la spassava un mondo a correre sulla neve :)
a preparar tortini per gli uccellini e...e ora devo preparar la cena ad un maritotigre che tornerà infreddolito ed affamato :)
poi altro giretto sulla neve!che domande ;)

ps.bellissimo il coordinato sciarpa cappello!

luby ha detto...

pps...è vero,la neve non ha piu' il sapore di una volta ^_^

Nina ha detto...

Sarà solo perchè qui in Sicilia di neve se ne vede poca, ma mi ha sempre affascinato! Rende candido anche il fango!

blu ha detto...

"E’ come in un giorno di neve
che il mondo sembra fermarsi, fermarsi per consentirti di viaggiare,
in un luogo che ultimamente frequenti sempre meno:
la tua anima…”

Anton Vanligt

....i tuoi post aiutano a ritrovarsi.........grazie,
Blu

Helena ha detto...

Sarò forse tra i pochi che lo ammettono ma a me la neve non piace tanto, sarà che sono giovane e di neve in questa parte di pianura padana ne è caduta poca in questi miei 25 anni di vita, ma da piccola me la godevo poco perchè ne veniva sempre troppo poca per farci dei pupazzi di neve, adesso che sono grande invece viene troppa, poi odio l'idea di non avere stabilità sotto i piedi e in macchina, ho sempre paura di scivolare anche quando non dovrei averne, e in questi giorni poi mi ha costretto a fermare il mio lavoro per la preparazione per la tesi perchè le strade erano pessime e per arrivare alla mia università devo usare almeno 3 mezzi si trasporto diversi compresa una macchina senza catene nè gomme invernali (costano troppo)..e quindi hai ragione, rientro proprio in quelle persone scobussolate da un agente atmosferico normale e prevedibile ma non voluto..però dopo 4 giorni di paesaggio bianco e silenzioso sto cambiando un pochino idea, mi sono resa conto che vorrei avere tutto sotto controllo e che appena capita qualcosa di imprevisto vado nel panico, mi sono accorta che camminare e andare piano non è un male nè per me nè per gli altri, mi sono resa conto che in fondo la neve mi ha aiutata a capire queste e altre cose e che non è solo acqua ghiacciata che cade dal cielo..e che forse dovrei lasciarmi andare e provare a fare quel pupazzo di neve che da piccola non ho mai potuto fare! scusami lo sfogo lunghissimo ma il tuo post mi ha stimolato!! ciao ciao! Helena

Danda ha detto...

Non posso non condividere con te! Io, al contrario tuo non sono mai stata abituata alla neve... per me è stata sempre una bella sorpresa e l'ho sempre vissuta con gioia. Ma condivido il fatto che l'uomo di fronte a questi eventi eccezionali diventi piccolo piccolo e come ho detto anche io nel mio post, questo deve farci riflettere un po' di più su come ci stiamo allontanando sempre di più dalla natura...
Grazie per i tuoi bellissimi post e anche per le tue bellissime foto!!! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...