lunedì 27 febbraio 2012

La settimana delle parole. Lunedì.

Buongiorno! Inizierò questa settimana dedicata alle parole con una citazione di una persona che ho sempre considerato un esempio da seguire nelle scelte di vita, nei comportamenti. Gli ideali della nonviolenza, della disobbedienza civile, dell'anarchia diversa, pacifica ma tenace, della semplicità delle buone azioni sono un faro per me, mi aiutano a navigare i miei mari. E la positività, che è fondamentale in ogni momento e in ogni circostanza della nostra vita. Le parole che seguiranno dovrebbero diventare un mantra della mia esistenza. Le metto qui, in questa mia bacheca virtuale sperando che possano essere d'ispirazione e di conforto anche per voi.

Mantieni i tuoi pensieri positivi
Perché i tuoi pensieri diventano parole
Mantieni le tue parole positive
Perché le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
Perché i tuoi comportamenti diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
Perché le tue abitudini diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
Perché i tuoi valori diventano il tuo destino.

[Mahatma Gandhi] 

in originale:
“Keep your thoughts positive because your thoughts become your words.
Keep your words positive because your words become your behavior.
Keep your behavior positive because your behavior becomes your habits.
Keep your habits positive because your habits become your values.
Keep your values positive because your values become your destiny.”
...

E ora veniamo alla parte pratica di questa iniziativa. Ammetto di non essere brava nell'organizzare cose ed è anche la mia prima volta. Ho pensato che una dedizione collettiva a un argomento comune potrebbe essere proficua e piacevole e la condivisione è sempre un valore aggiunto. I miei post giornalieri potrebbero fungere da contenitori delle vostre selezioni di parole belle che fanno riflettere, che ispirano, che mettono in moto dei processi creativi. Che ve ne pare dell'idea? Lasciatemi i link dei vostri post, ci penserò io a inserirvi in questa specie di piccola antologia. L'argomento è libero. 
Vi lascio il solito piccolo banner (linkandolo magari a questo post) per chi volesse diffondere la voce:

 

 Vi aspetto. Buon inizio di settimana!

5 commenti:

Luigi ha detto...

ciao Eni: io non sono ancora capace di copiare link e incollarli però ci tenevo a lasciarti un brano, che poi è quello da cui ho tratto il titolo del blog, nonchè primo post in assoluto, eccolo:

"Ma cosa amo, quando amo Te?
Non la grazia di un corpo,
non il fascino del mondo,
non la candida luce amica di questi occhi,
non la carezza melodiosa dei canti,
non il profumo dei fiori o di balsami e aromi,
non la manna e il miele degli abbracci e dei desideri dei sensi.
Non è questo che amo, quando amo Te.
Eppure amo una sorta di luce,
una sorta di voce e di profumo e di cibo e una sorta di abbraccio, quando amo Te
dove ogni cosa splende e risuona e profuma per l'anima,
e da lei sola si fa assaporare e stringere.
Dove c'è luce sepolta nello spazio e musica non rapita dal tempo
e profumo che il vento non disperde e sapore che non finisce
e un abbraccio che la sazietà non scioglie.
Questo è quello che amo, quando amo Te.

Agostino, Confessioni

cristina ha detto...

Ciao Enikò, non volevo mancare, anche se oggi è stata una giornata molto impegnativa, non ho avuto quasi il tempo di avvicinarmi al computer!

Ecco il link al mio pensiero per oggi:
http://incantevolispruzzi.blogspot.com/2012/02/la-settimana-delle-parole.html

Lo sguardo raggiante contiene un ventaglio di possibilità.

Inciampa tra i passi esitanti di lei che sogna, canta, respira...

...si protegge con uno scudo argentato e dal suo rifugio rispecchia un puntino lontanto che piano piano rimpicciolisce nel luogo che non cambia mai,
il luogo dell'incontro.

Un luogo pieno di voci di bambini, pieno di parole accavallate, nello spazio di un caffè rubato all'intervallo tra i due tempi.



Stella si sofferma e guarda da fuori per non essere vista.
Ma come fanno le stele lucenti e brillare da dentro? Sono dei piccoli soli raggianti che guardiamo silenziosamente, in un profondo inchino, come una mano che accompagna la dama, come un cenno del capo e lo scintillìo nello sguardo dell'unicorno."

leparoleverranno ha detto...

Qui il mio link di ieri:
http://leparoleverranno.blogspot.com/2012/02/aspettare-che-si-accenda-la-luce.html

Ancutza ha detto...

Ciao, mi paiciono olto le parole che hai scelto. Inserisco il banner sul mio blog. Buona settimana ed a presto.

Antonella - ATTIMI DI LETIZIA ha detto...

ciao cara
questo il post del lunedi
http://attimidiletizia.blogspot.com/2012/02/la-settimana-delle-parole-lunedi.html
bacio
Antonella

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...