lunedì 15 settembre 2014

una mattina di fine estate

Certe mattine sono cosi: prendi le scarpe da corsa e affronti la distanza, che ti piace pensarla infinita, che si stende davanti a te.


Certe mattine vivi la nascita del sole, il passaggio dal buio alla luce come un piccolo miracolo e di buon auspicio per tutta la tua vita.
Certe mattine basta riempire i polmoni di aria pulita e subito senti il corpo rinvigorirsi e riacquistare fiducia nelle proprie forze. Ed è allora che cominci a correre e vai incontro all'infinito e macini le distanze come se macinassi le preoccupazioni che affollano la tua esistenza.












Quelle mattine, senza pesi e senza le sovrastrutture dei tuoi pensieri, sei felice. Semplicemente felice.

...

[la stessa spiaggia, la stessa nostalgia di fine estate due anni fa]


5 commenti:

Silvia ha detto...

Che foto splendide!! E anche il video di "fine estate" è veramente bellissimo... complimenti!!

enikő ha detto...

Grazie mille, Silvia. :)

L'odore dei desideri ha detto...

Per me correre ha lo stesso significato, non è qualcosa di esteriore, correre ha molto a che fare con l'anima e tu, con queste parole, l'hai spiegato così bene.....
I tuoi scatti sono bellissimi.
Grazie per questo post, è un'iniezione di fiducia! Vorrei ritornare a correre con costanza, ogni giorno......
Un abbraccio

Geillis ha detto...

Certo che passeggiare di prima mattina in un posto così bello, ti risolleva l'umore e l'anima, deve essere stupendo vivere in un posto così

UIFPW08 ha detto...

Complimenti per il reportage davvero molto bello
Maurizio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...