lunedì 7 marzo 2011

Carnevale ecosostenibile

Ehm, eccomi. Sempre di fretta, sempre distratta. Addirittura mi sono scordata del mio secondo blog-pleanno. Ma va bene, non è grave. [primissimo post, febbraio 2009]


Ma parliamo del carnevale. La parola d'ordine, anche quest'anno, è stata il riciclo creativo. Si tratta di risparmiare, di salvaguardare l'ambiente combattendo gli sprechi inutili ed evitabili, di ridurre i rifiuti e il loro impatto ambientale.
Ma tutto questo è anche e soprattutto educazione. Si tratta di educare i bambini a questa mentalità, a dare valore al tempo, alla manualità, al fascino dell'oggetto imperfetto ma unico e a dare valore alla fantasia, alle forze creatrici che ci sono in ogn'uno di noi. E allora, dopo Cappuccetto Rosso e Peter Pan, dopo la dottoressa e il supereroe, anche quest'anno abbiamo assemblato i costumi usando solo cose che avevamo a casa: dei vecchi vestiti che non si potevano più nè passare a bambini più piccoli, nè riusare in altri modi.

Il rospetto voleva fare l'indiano. Ho trovato una vecchia maglietta da donna del colore adatto in attesa di essere trasformata.

Ho tagliato le maniche che sono poi servite per fare le frange sui pantaloni, ho sfrangiato tutti i bordi possibili, ho coperto i fiori con altri scampoli e il costume era pronto.

Il papà pure s'è messo d'impegno e ha trasformato due avanzi di legno in armi da indiano.

Siamo pacifisti ma cos'è un indiano senza armi?! :)

[la rospa... nel prossimo post]

10 commenti:

Mammagiramondo. ha detto...

Che meraviglia!!

Anna ha detto...

Concordo perfettamente con l'idea...diverte e il risultato è molto spesso di grande effetto e di forte valenza educativa...Un abbraccio da me :-)

Dreamy Melrose ha detto...

Un ottimo modo di riciclare...e se poi il risultato è cosi' carno, ancora meglio :) buona settimana!

Lo ha detto...

ma che belli i vestiti curati, ma fatti in casa...riciclati ma vivi...sono pieni di vita....il rospo è un indiano fantastico! un bacione

Perline e bottoni ha detto...

Meravigliosa Eniko. Splendido costume e perfette le armi in legno. Il rospo sembra proprio soddisfatto. Sai cosa mi è piaciuto di più? La libreria sullo sfondo colma di libri. Parla molto più che mille parole :)

singlemama ha detto...

buom blog-pleanno in ritardo, allora.

e il costume è meraviglioso!!! come i precedenti, del resto. che poi comprendo benissimo la sensazione. che quest'anno mi sento eroica anch'io!

nora ha detto...

Brava! Bellissimo! Io quest'anno non potevo proprio far niente in casa ed ho acquistato un paio di ali da farfalla - era una vera occasione - che utilizzerò fino alla consuzione... elfo, fatina, angelo e poi vedremo ;-)
L'anno scorso invece ho fatto un costumino da ciclamino riciclando il tessuto-non tessuto da fiorista. Basta ingeniarsi!!!

luby ha detto...

sei stata bravissima!
costumi ricercati e riciclati perfetti!
un ottimo modo per educare i bambini.complimenti come sempre tesoro.
adesso aspettiamo la rospa...

Ninfa ha detto...

Adoro gli Indiani!
questa è una bellissima idea, condivido.

Buon Carnevale...
qui il mio post goloso

http://lamagiadelvento.blogspot.com/2011/03/buon-carnevale-buon-martedi-grasso.html

e qui quello sulla Giornata della Donna...auguri anche a te

http://lamagiadelvento.blogspot.com/2011/03/803.html

Donnaraita ha detto...

Il rospo un amore..... è bellissimo e questo costume è splendido...
un bacione
Rita

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...