martedì 2 aprile 2013

Le uova di Pasqua - come le coloriamo noi, all'ungherese:

(sono cosciente del fatto che questo post sarebbe stato utile magari una settimana fa ma, siccome sono stufa di chiedere scusa per il mio eterno ritardo, ho deciso che questo sarà un post in estremo anticipo per la Pasqua del 2014. ecco. non mi pare vero che finalmente non solo sono riuscita ad arrivare in tempo ma addirttura in anticipo! bello ribaltare la prospettiva ogni tanto - ma anche sempre  :)

Quindi, siamo nel 2014 e tra pochi giorni è Pasqua. Per decorare le uova  in maniera semplice e naturale, seguite il mio foto-tutorial minimale.
 Il risultato:

Ecco il procedimento:

Durante il mese che precede Pasqua si mettono da parte le bucce (secche) delle cipolle rosse (ci vuole circa una mezza pentola di bucce secche). In giardino/parco/balcone si raccolgono erbe ed erbacce di varie forme che si utilizzeranno come stencil. Si appoggiano sopra le uova, si mettono dentro un collant e si legano con il filo a mò di salsicce (sarà il collant aderente a tenere ferma la foglia o il fiore).
La "collana di uova" si mette delicatamente nella pentola e si porta a ebollizione insieme alle bucce di cipolla a fuoco lento per circa 10 minuti quindi si lasciano raffreddare, si liberano dalla calza e alla fine si lucidano con del grasso vegetale (olio) o animale (burro). L'uovo sarà lessato, colorato con del colore naturale quindi commestibile a cuor leggero. :)

Ecco, questa volta ho battuto sul tempo tutti! :D

23 commenti:

Catia ha detto...

Ciao Eniko,
le vostre uova sono a dir poco meravigliose.
E sai che ti dico?
Il tempo di Pasqua dura cinquanta giorni fino al giorno di Pentecoste. Quindi non sei per niente in ritardo e visto che non ho fatto quasi nulla con le uova quest'anno nel prossimo week end ci provo anche io!!!!
Un abbraccio

leparoleverranno ha detto...

Che bel metodo, completamente naturale e dal risultato molto elegante. Grazie per averlo condiviso e auguri di Pasqua in ritardo... cioè, in anticipo! :-)

Geillis ha detto...

Graziosissime queste uova, davvero decorative e spiegate benissimo!

UnaZebrApois ha detto...

una signora di Cipro regalò a me e al mio moroso due uova così, bellissime, rosse rosse...credevo fosse una loro usanza e invece tu mi parli di Ungheria... che bello imparare cose nuove *__*

nonnAnna ha detto...

Leggo in ritardo questo post ma ne prendo nota per la prima occasione perchè il risultato è proprio favoloso!!!
Tante serene e gioiose giornate a tutti
nonnAnna

Mammamsterdam ha detto...

geniale, la buccia di cipolla la sapevo, ma lo stencil è sheer genius (oh, pare vengano alla mostra un paio di mie amiche)

MissMeletta ha detto...

Eh eh superanticipo!!! Anche a me capita spesso di avere idee dopo un evento, di solito in quel caso mi faccio dei promemoria sulle agende per "non dimenticarmene" l'anno futuro... Quindi cercherò di ricordarmi la Pasqua futura di colorare le uova anche secondo il tuo metodo :)

neveverde ha detto...

questa non la sapevo......recupero il celzettone ela proverò!!!

Elisa Moroni ha detto...

Bellissime!!! Peccato le vedo solo ora... Terrò buona l'idea per il prossimo anno o per una cena a base di uova... ;-)
Un bacio

La Magia del Vento ha detto...

è un metodo FAVOLOSO! L'anno prossimo lo seguirò!
Un abbraccio
Lena

siccike ha detto...

Brava-brava, bravissima!:-) Mia bisnonna fece sempre cosí (in Ungheria:-)!

Anonimo ha detto...

complimentoni! sei un artista sei un artista altruista!

Anonimo ha detto...

scusa ma non ho firmato sono donatella.

enikő ha detto...

Uh, quanti siete! Grazie mille per i vostri commenti... :)

Ilaria ilmioangolodiVERDE ha detto...

Ciao! c'è un premio per te sul mio blog!!!!!
http://ilmioangolodiverde.blogspot.it/2013/04/the-versatile-blogger-and-blogger.html

AnnaR ha detto...

Che belle le vostre uova, e che bella idea tutta naturale!
Bravissima!

Any ha detto...

Anche in Transilvania le coloriamo così e alla fine le lucidiamo con un pezzettino di lardo. Bellissime!

enikő ha detto...

Any, lo so! :)

Anonimo ha detto...

Anche in Serbia il procedimento è identico!!io lo faccio titti gli anni,avete anche voi la tradizione di picchiare le punta delle uova tra di loro ed il più resistente vince?che piacere leggere di queste tradizioni importate!un saluto Erica

enikő ha detto...

Anche da noi! Vedi quante analogie... :)

Anonimo ha detto...

Si allora accomunano i paesi di religione ortodossa!!grazie di aver risposto,Erica

enikő ha detto...

In realtà l'Ungheria non è di religione ortodossa (la maggioranza è cattolica e protestante)ma culturalmente comunque fa parte del blocco del "est", quindi le tradizioni si influenzano a vicenda. Queso è solo uno degli esempi... :)

polepole ha detto...

Vedi che alla fine sei arrivata davvero in anticipo? :)
Grazie a Beta che mi ha portato qui, quest'anno ci provo anch'io! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...