mercoledì 10 giugno 2009

Cibo fatto in casa #1

Ho trovato questa ricetta da Estrellazul ieri che ho voluto subito provare. Ho apportato qualche modifica, lo faccio sempre, è più forte di me (nella mia cucina regna l’anarchia e io non accetto nessuna regola :)

Allora la mia versione è questa:


Dolce alle ciliegie


1 bicchiere di yoghurt (fatto in casa)

½ bicchiere di olio d’oliva (o di girasole bio)

3 bicchieri di farina integrale (macinato fresco, crusca compresa)

3 uova

8 cucchiaini di miele

un po’ di zucchero di canna per cospargere l’impasto una volta versato nello stampo (verrà fuori una deliziosa crosticina caramellata)

1 bustina di cremor tartaro (ma un qualsiasi lievito può andar bene)

1 mela sbucciata e tagliata a pezzetti

una manciata di ciliegie mature denocciolate

Il procedimento è semplice e veloce. Si amalgama bene tutto, si versa l’impasto in uno stampo (da ciambella o da plumcake) e si cuoce a 180°C per 40 minuti.


E’ perfetto! L’unico difetto è che dura talmente poco. Io l’ho fatto ieri sera dopo aver messo a letto i rospi e non so se oggi a merenda ne troverò una fettina. Grazie della ricetta, cara Estrella. :)



E visto che ho tirato in ballo la farina appena macinata ne approfitto per parlerne un pò. Qualche mese fa abbiamo investito in un mulino a pietra a uso casalingo e devo dire che sono stati soldi ben spesi. L’investimento iniziale non è da poco ma a lungo si ammortizza la spesa (poi se si ordina direttamente dalla Germania si risparmia un buon 30-40% sul prezzo saltando gli intermediari). Attraverso il nostro gas ci forniamo da un mulino che vende grano bio e una grande varietà di farine (farro, grano saraceno, segale, kamut, saragolla, ecc.) e mentre la farina (comprata in grande quantità) ci costa 0.83 €/kg, il grano viene meno della metà. E questo non è l’unico vantaggio. L’altro è la possibilità di variare i cereali quando e come ci pare. Non è per niente facile reperire farine di riso, di farro o d’orzo eppure ci sono tante di quelle sane e sfiziose ricette che le richiedono. Si possono macinare anche i legumi (i ceci per esempio) che sono degli alimenti indispensabili per una sana alimentazione.

Per di più, una farina appena macinata mantiene intatte tutte le proprietà nutrizionali (fibre, sali minerali, ecc.) che altrimenti via via si perdono. Infatti le farine, per essere biologicamente attive, devono essere macinate da pochi giorni per questo è ideale è avere una macina a pietra sotto mano e macinarle al bisogno.


Un altro punto a favore è l’aspetto educativo: i bambini seguono tutto il processo di trasformazione durante il quale il grano diventa farina, la farina diventa impasto, l’impasto diventa pane o pasta o un dolce e avendo assimilato e capito uno dei processi più semplici, più fondamentali e arcaici della nostra cultura, la loro visione del mondo si allarga. La loro partecipazione a questa trasformazione è fondamentale, li fa sentire importanti, parti integranti dei processi elementari del mondo.


15 commenti:

ernesto ha detto...

che moglie !

Minù ha detto...

Mi hai fatto ricordare il macinino da caffè che mio nonno costruì e decorò con le sue manine tanti anni fa'. Aveva un cassetto minuscolo! Sei davvero speciale..al giorno d'oggi è davvero difficile non ricorrere al "gia pronto". Silvia

estrellazul ha detto...

sai che se non lo dicevi, mica la riconoscevo ? buona l'idea dello zucchero in superficie, per la crosticina; pure io in Italia ho meditato a lungo sulla macina in pietra, ma poi ho rinunciato per la spesa ma leggere che tu l'hai acquistata in germania e che conviene, mi incentiva a ripensarci perché cmq rimane sempre un progetto di investimento nel cassetto, visto che é davvero utile; invece sto facendo cercare da mia mamma il macinacaffé che aveva mia nonna, perché quando tosto il caffé, sarebbe meglio passarlo nel macinino a mano, invece che nel frullatore. Mi piace leggere quante idee condividiamo, sono molto felice, e ti mando un gran bacio

miciobigio ha detto...

Il dolce sembra buonissimo...l'hai trovata una fettina per merenda?
E la macina è fantastica, non sapevo neanche che si trovassero in commercio...mi piace soprattutto l'idea di far capire ai bimbi che le cose non nascono sempre così come si vedono ma si trasformano...e che bello avere a disposizione farine con i cereali che scegli tu! Sei proprio brava!
Ciao Federica

beta ha detto...

Sei una continua fonte di sorprese.... Bacioni e notte.

Nadia ha detto...

Sorprendi ogni giorno di più.
Buona giornata
Nadia

esterdaphne ha detto...

un mito!!!mi hai fatto innamorare della macina a pietra, adesso non è il momento ma voglio fare questo investimento. così la farina te la macini quando vuoi, anche la torta deve essere squisita grande estrella!!!

mammafelice ha detto...

Un'altra addicted del mulino!!!!
Io lo uso molto per macinare anche semi le cui farine sono introvabili (amaranto, quinoa, lenticchie) e così mi faccio pane o pasta "rinforzati"!
P.S. bellissime le foto del post Profumi... Ne ho quasi sentito l'odore e immaginato la consistenza tra le dita :)

camelia ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

i roberti ha detto...

...sono in ritardo..mi sono persa tanti tuoi post uno più bello dell'altro! ma eccomi qui con un pò di problemi risolti e pronta a rileggere l'arretrato. Il tuo stile di vita mi piace moltissimo mi piacerebbe che molta gente la pensasse così e invece purtroppo le cose sono peggiori!! Vabbè..almeno ci salviamo noi!! Voi però siete veramente speciali in tutto!!
la casetta delle bambole è bellissima se vedessi le cose che faccio e che ho fatto per sveva...mobili, vestiti, cibi vari...un gran bel divertimento per entrambe!!
congratulazioni per il giveaway alle vincitrici e sempre così bello vincere qualcosa da un'amica blogger. e per chiudere..ti invidio la frutta raccolta sugli alberi e mangiata, per me è un ricodo infantile di quelli che non si cancellano mai!
ti abbraccio forte e se vi va di venire un giorno qui al mare.. a Cerrano sarebbe meglio...vi aspetto!!
bacioni
roberta

Max T ha detto...

l'aspetto è molto invitante. Purtroppo per giudicarlo meglio dovrei assaggiarlo ma mi pare di capire che sia già finito ... peccato!

:-pao ha detto...

Ciao!
vorrei comprare una macina a pietra ma ho un dubbio, e visto che tu ce l'hai ne approfitto :-) E' possibile autoprodurrsi anche farine raffinate oppure solo integrali?
Noti molta differenza nel sapore di quelle comprate (di buona qualita') rispetto a quelle che macini tu?
Grazie!

Perle&Vaniglia ha detto...

che blog meraviglioso ♥

Daniela Pittiglio ha detto...

Sono andata a vedere i prezzi del macinino ed in effetti è una bella inversione!!!
Sai se va bene per il riso? Io utilizzo moltissimo le farine naturalmente prive di glutine e sarebbe utile potersele fare da soli...

IsabelC. ha detto...

Fantastico il mulino in casa! Mi sarebbe molto utile, visto la quantità di farine che uso :)
Cherry cake, yummy!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...