venerdì 6 marzo 2009

Lavoretti manuali (finger knitting)

Nella pedagogia steineriana l'educazione alla manualità, dare forma o vita con le proprie mani è una componente fondamentale. Steiner è convinto che l’attività manuale è alla pari di un qualsiasi lavoro intellettuale e che le dita abili producono agilità di pensiero. Sviluppare il senso del tatto, l'olfatto e il buon gusto ed esercitarsi a compiere certi movimenti in modo corretto aumenta le forze vitali del bambino e lo educa al rispetto, alla cura e al senso etico.

I rospi di casa mia hanno sempre scelto per istinto e per imitazione questo tipo di attività. Le piccole mani macinano il grano con le pietre, fanno le buche nel giardino, ammassano il pane, pasticciano, travasano, disegnano e dipingono, modellano delle statuine di pasta di sale, tessono, cuciono, fanno dei piccoli lavori di falegnameria - instancabilmente e con passione.
Qualche giorno fa grazie all’aiuto di Shelley e grazie a questo video sono riuscita a insegnare alla rospa a fare dei cordoncini di lana con i quali ha realizzato – tutta da sola – una sciarpa alla sua conigliona. Che soddisfazione!
Thanks a lot, Shelley! :)

9 commenti:

Claudia ha detto...

Ma che brava.... si vede che è tua figlia!
Baci....

enikő ha detto...

Va un pò meglio, Claudia?

Grazie, in effetti mi somiglia parecchio, praticamente due gocce d'acqua. :)
Ma shhh, lo dico solo a bassa voce, il papàrospo se la prende un pochino. ;)

Zsu ha detto...

Annyira szorgalmas vagy,alig bìrlak ko"vetni.'E bellissimo anche il post precedente.Zsu

enikő ha detto...

Dehogy vagyok! Csak néha néha nekibuzdúlok a dolgoknak. Szia, Zsu. :)

ernesto ha detto...

1: complimenti non devo "operare"
2: credo sia "doverosa una traduzione dall'ungherese all'italiano vista la frequentazione del blog

cassandrina ha detto...

La memoria delle mani....e dei gesti.
Mia nonna la chiamava così, aveva 85 anni e aveva ormai dimenticato tutto, almeno così sembrava, non riusciva a rispondere alle domande più semplici, quasi mai.
Se però le davi un gomitolo di lana fra le mani lei la toccava e la muoveva come se filasse e filando parlava e ricordava.
In quei momenti se le chiedevo come mai ricordasse cose antiche e ormai perdute rispondeva che non era lei, le sue mani ricordavano.

Un abbraccio

Fabiana

estrellazul ha detto...

che bella la sciarpa, io da shelley ho comprato uno dei suoi pilot caps, non piace quasi mai a nessuno, solo a me !!

elena fiore ha detto...

Quando riuscirò anch'io ad essere una brava mamma come te? Spero al più presto :-(
Ciao :-)

enikő ha detto...

Fabiana, hai scritto una cosa bellissima! :)

Estrellazul,importante che piaccia a te! :)

Elena, ma tu crei delle cose meravigliose! E chi è capace di simili predezze deve per forza essere una brava mamma. E' tutta una questione di sensibilità e buon gusto (nel dosare affetto e razionalità). Grazie d'esser passata. :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...