giovedì 24 dicembre 2009

Angioletti e auguri...


Con tutto l'affanno degli ultimi giorni non ho proprio avuto il tempo di preparare i tutorial che vi ho promesso, ma io le promesse le mantengo perciò arriveranno, abbiate fiducia. E un pò di pazienza...


Volevo anche fare un tutorial su come realizzare questi angioletti di lana cardata (il mio non è venuto molto bene perchè non avevo della lana di buona qualità) ma poi ho scoperto un bel blog qualche giorno fa dove c'era già. Ecco il tutorial. Come sempre, anche questa segnalazione arriva in ritardo, ma è il massimo che riesco fare in questi giorni.

Vi lascio con un caldo e sincero augurio di buone feste! :)

lunedì 21 dicembre 2009

La spirale dell'avvento

Nelle scuole steineriane (e da due anni lo facciamo anche noi) all'inizio dell'avvento nel salone si prepara una grande spirale con i rami di abete. Cantando insieme i canti natalizi, ogni bambino percorre la spirale, depone una candelina accesa tra i rami, raccoglie una stella dal sentiero poi esce dal percorso dando spazio ad un altro bambino. Tutto questo avviene in un'atmosfera serena, piena di musica e di silenzi, piena di attesa e magia, i movimenti rallentano e diventano fluenti, ascoltando e immaginando storie, cantando e ammirando le luci delle candele in una stanza che profuma di pino e di mele rosse.

Atmosfere prenatalizie e divertimenti vari







domenica 20 dicembre 2009

Karate-dō

Siamo (ahimè) entrati nel circolo vizioso delle competizioni sportive ma non che ci dispiaccia poi tanto...

1. perchè ci siamo divertiti
2. i rospi si sono guadagnati una medaglia (magica, secondo loro) nonostante fossero arrivati terzi

3. perchè i princìpi fondamentali del karatè mi piacciono, un buon insegnamento per tutti.

I venti concetti basilari (松濤二十訓) dello spirito del Karate insegnati dal maestro Gichin Funakoshi sono:

  1. Il Karate comincia e finisce con il saluto. (一、空手は礼に初まり礼に終ることを忘るな 。)
  2. Il Karate è mai attaccare per primi (二、空手に先手無し。).
  3. Il Karate è rettitudine, riconoscenza, perseguire la via della giustizia (三、空手は義の補け。).
  4. Il Karate è prima di tutto capire se stessi e poi gli altri (四、先づ自己を知れ而して他を知れ。).
  5. Nel Karate lo spirito viene prima; la tecnica è il fine ultimo (五、技術より心術。).
  6. Il Karate è lealtà e spontaneità; sii sempre pronto a liberare la tua mente (六、心は放たん事を要す。).
  7. Il Karate insegna che le avversità ci colpiscono quando si rinuncia (七、禍は懈怠に生ず。).
  8. Il Karate non si vive solo nel dojo (八、道場のみの空手と思うな。).
  9. Il Karate è per la vita (九、空手の修行は一生である。).
  10. Lo spirito del Karate deve ispirare tutte le nostre azioni (十、凡ゆるものを空手化せ其処に妙味あり。).
  11. Il Karate va tenuto vivo col fuoco dell'anima; è come l’acqua calda, necessita di calore costante o tornerà acqua fredda (十一、空手は湯の如く絶えず熱を与えざれば元の水に返る。).
  12. Il Karate non è vincere, ma è l'idea di non perdere (十二、勝つ考えは持つな、負けぬ考えは必要。).
  13. La vittoria giace nella tua abilità di saper distinguere i punti vulnerabili da quelli invulnerabili (十三、敵に因って転化せよ。).
  14. Concentrazione e rilassamento devono trovare posto al momento giusto; muoviti e asseconda il tuo avversario (十四、戦は虚実の操縦如何にあり。).
  15. Mani e piedi come spade (十五、人の手足を劔と思え。).
  16. Pensare che tutto il mondo può esserti avversario (十六、男子門を出づれば百万の敵あり。).
  17. La guardia ai principianti, la posizione naturale agli esperti (十七、構えは初心者に、あとは自然体。).
  18. Il kata è perfezione dello stile, la sua applicazione è altra cosa (十八、型は正しく、実戦は別もの。).
  19. Come l'arco, il praticante deve usare contrazione, espansione, velocità ed analogamente in armonia, rilassamento, concentrazione, lentezza (十九、力の強弱、体の伸縮、技の緩急を忘るな。).
  20. Fai tendere lo spirito al livello più alto (二十、常に思念工夫せよ。).
...

buona e serena domenica a tutti! :)

giovedì 17 dicembre 2009

Povero Snupottolo...

Mi fa pena vederlo così inerme, così sofferente. Stamattina è stato operato all'anca, gli hanno asportato un pezzo d'osso e stanotte dormirà accanto al mio letto per poterlo seguire al meglio durante il delicato periodo post-operatorio. Ora è lì che trema e che si lamenta sommessamente...

Cavolo, che bellezza!

io li trovo belli questi ortaggi... :)

Domande e risposte sull'Avvento

Dopo i miei due post sull'Avvento mi avete fatto un pò di domande. Cercherò di rispondervi.



Cosa racconto la sera ai rospi durante l'Avvento?
Quest’anno per il nostro rituale racconto serale dell’avvento leggiamo le storie di La luce nella lanterna di Georg Dreissig che attraverso 28 piccole favole segue il cammino verso Betlemme di Maria e Giuseppe e in ogn’una di queste favole succede un piccolo avvenimento miracoloso che rallegra la nostra attesa del Natale.
Ci sono tutt’una serie di preparativi e rituali che, non essendo una tradizione famigliare ereditata, stiamo adottando via via. Per esempio l’angolo delle stagioni che viene allestita giorno per giorno seguendo il lungo viaggio di Maria e Giuseppe verso Betlemme.
Nella prima settimana dell'Avvento siamo nel regno minerale, perciò vengono disposte delle pietre che tracciano il cammino di Maria. A questo punto escono fuori i sassi, le pietruzze, i cristalli raccolti duranti i nostri viaggi passati.
Durante la seconda settimana si aggiungono le piante – muschio, pigne, piccole piante in vaso. Durante la terza settimana arrivano gli animali – qualche pecorella al pascolo -, infine durante la quarta settimana arrivano gli uomini – per esempio i pastori che sorvegliano la gregge. I racconti ci conducono dal regno minerale a quello vegetale, al regno animale e, infine, al regno umano e fanno sentire o intuire ai più piccoli con semplicità e delicatezza la complessa bellezza del mondo che ci circonda e la gioia dell’attesa, della preparazione alla festa della luce e della nascita che, anche ai laici come noi, è un punto di partenza e di arrivo fondamentale.
(queste piccole statuine di legno le abbiamo fatte noi l'inverno scorso da due pezzi di legno di scarto mentre i bambini preparavano le loro colorate ghirlande di carta per decorare la casa e l'albero di natale)
L'altra domanda: Cosa ci metto nei sacchettini?
Di tutto. Diciamo che da quando abbiamo iniziato questa nostra tradizione cinque anni fa sono talmente previdente che inizio ad immagazzinare i regalini subito dopo aver smontato il calendario dell’anno precedente. Così facendo ho la certezza che i rospi riceveranno delle cose che realmente servono e non degli oggetti messi li a caso nella fretta dell’ultimo momento. Per esempio dei libri, di quelli non ne abbiamo mai abbastanza. Di solito quando entro in una libreria per comprare un (1!) libro, ne esco sempre con 3 o 4 (lo ammetto, nelle librerie divento compulsiva). In questi casi gli esuberi vanno nell’armadio dietro i maglioni di papà conservati per il calendario dell’avvento. Nel nascondiglio dietro ai maglioni finiscono tante altre cose durante l’anno come le matite colorate, gli acquarelli, dei piccoli giochi. A volte nei sacchetti ci trovano della cioccolata e delle caramelle bio e siccome i dolciumi si mangiano di rado a casa nostra per loro è una vera festa. I regali vengono portati giorno per giorno dagli angioletti, presenze magiche e rassicuranti che rendono allegri tutta la famiglia.
Un'attesa magica a tutti! :)

lunedì 14 dicembre 2009

Il bosco a dicembre

Credo di amare profondamente tutti i periodi dell'anno (magari amo un pò meno il freddo febbraio), ma alla fine ogni stagione ha il proprio fascino e mi piace così com'è.
E mi piace fotografare il giardino, il bosco, mi piace osservare i dettagli che cambiano, l'eterna metamorfosi delle cose viventi. Mi piace pensare che questa ciclicità durerà per sempre, che ancora abbiamo una possibilità di salvare tutte queste piccole e grandi meraviglie che abbiamo intorno.





Già che parliamo di salvare il mondo, guardatevi questo video. Non che abbia i nervi particolarmente delicati ma questo filmino mi ha fatto uscire qualche lacrima. Il video ha ricevuto una valanga di critiche, specialmente dagli attivisti cattolici che ci esortano a lasciare stare le prediche e propagande semi-scientifiche come queste e iniziare a pregare perchè la fine del mondo sta per arrivare (leggettevi la descrizione di mijadedios che ha inserito il video su youtube e magari qualche commento per rendervi conto dell'ottusità di certa gente).
Insomma si, il film non è perfetto, ci sono un pò di diffetti se proprio vogliamo spaccare il pelo: per esempio gli effetti speciali lasciano un pò a desiderare, l'idea di una bambina dell'età di mia figlia che guarda indisturbatamente la tv e fa zapping tra spazzatura e notizie non adatte alla sua età mi fa venire i brividi (ma comunque rispecchia la realtà), la bambina è deliziosa ma non proprio una brava attrice. Ma al di là di questi diffetti il messaggio è vero, è giusto, è ottimistico
che tocca il cuore. Voi cosa ne pensate?
Ma non voglio rovinarvi la giornata parlando di imminenti catastrofi e di ottusità umana, vorrei invece farvi vedere che mentre da un lato c'è l'esercito dei distruttori e menefreghisti ottusi, dall'altra parte, anche se in minoranza, ci sono gli ottimisti che, con un atteggiamento sensibile, consapevole e positivo, cercano di rimediare. Ho conosciuto tante belle persone nel blogsfera, che con il loro impegno e con i loro consigli fanno crescere l'esercito dei buoni. Ve ne segnalo alcune:

Una giornata positiva a tutti! :)

Un lungo fine settimana in India

O quasi. Nello spirito almeno. Intanto perché sono andata a Firenze a seguire il Festival River to River che è arrivata alla nona edizione e io, che ero presente alla sua nascita, non ho perso nemmeno un'edizione. Questa volta hotuto potuto esserci solo per tre giorni, ma è stato bello lo stesso - una full immersion nelle atmosfere indiane, nei ritmi, nei colori, nelle musiche, nella miseria e nei conflitti, nella poesia e nei paradossi che ricordano tanto sia le esperienze realmente vissute che quelle immaginate attraverso le mie letture sull’argomento. Speravo di incontrare Silvia di persona visto che anche lei è venuta al festival e abbiamo questa passione per la letteratura indiana in comune ma alla fine non siamo riuscite a comunicare e nella folla non c'era verso di ritrovarci. Sarà per il prossimo anno. :)

[qualche immagine scattata con la macchinetta tascabile durante gli incontri con registi e attori dopo le proiezioni]

[in mezzo: Ketan Mehta, il regista di Rang Rasiya e l'attrice protagonista Nandana Sen mentre ai lati Selvaggia Velo, l'organizzatrice del festival sulla destra e l'interprete sulla sinistra]


[Raja Menon, il regista di Barah Aana]
...
L’altro motivo per il quale virtualmente mi trovavo in India è perché ho partecipato a una mostra collettiva a New Delhi. Mi hanno esposto una sola foto,
quella scattata sull’Himalaya anni fa, ma mi ha fatto piacere lo stesso. E' una mostra sui cambiamenti climatici che hanno colpito l’Himalaya e fa parte di una manifestazione che prevede anche una serie di concerti organizzati in concomitanza del summit sull'ambiente di Copenhagen. Una specie di campagna di sensibilizzazione su larga scala. Insomma, io lì c’ero. :)
...
Siamo tornati dal nostro fine settimana stanchi ma allo stesso tempo rigenerati e abbiamo trovato il nostro Snupone con la febbre alta e l’anca rotta. E’ sempre stato uno spirito libero e questo ci ha creato non pochi problemi, ora a questo si aggiunge anche il fatto che è diventato una bestia di quasi 40 kg e allo stesso tempo un adolescente irrequieto. E’ sempre simpatico e affettuoso, ci adoriamo a vicenda, ma ha cominciato a voler fare baldorie con i cani randaggi della zona, per di più si è invaghito di una cagnetta girovaga perciò non fa altro che scappare e a saltare le reti. L’ultima volta è rimasto impigliato e ha fatto definitivamente fuori la rotula dell’anca. Siamo in attesa dell’ormai inevitabile intervento in cui asporteranno la rotula e nel frattempo il "vitello" vive di antidolorifici e coccole. :(
Insomma, un rientro alquanto stressante.
[una foto fatta dalla rospa durante il viaggio di ritorno in treno - è un pò sfocata ma mi piace questa sua nuova passione per la fotografia]
...
Mi avete fatto parecchie domande per quanto riguarda il calendario dell’avvento, i regalini da metterci e le favole da raccontare. Non appena trovo due minuti liberi vi risponderò in dettaglio.
E, si, lo so, vi devo ancora i tutorial che ho promesso. Arriveranno, solo che sono molto indaffarata in questi giorni. Ma abbiate fiducia. :)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...